Corso di formazione gratuito per docenti “Discorsi d’odio: analisi delle cause e strategie di contrasto”

Il Cisp, nell’ambito del progetto VOCI “Visioni e azioni intercOnnesse Contro le Intolleranze e il discorso d’odio”, finanziato dalla Regione Toscana, organizza nei giorni 7, 8 e 9 ottobre 2019 il corso di formazione gratuito “Discorsi d’odio: analisi delle cause e strategie di contrasto“, rivolto a docenti scolastici e formatori del settore.

N.B.–>Le iscrizioni sono chiuse per raggiungimento del numero massimo di iscritti.

Presentazione

Le società libere e democratiche, come quella in cui viviamo, affrontano periodicamente nuove sfide e minacce. Una di queste, di cui solo negli ultimi anni siamo divenuti consapevoli, riguarda la proliferazione dei cosiddetti “discorsi d’odio” (hate speech), soprattutto attraverso la rete e i social network. Con i “discorsi d’odio” identifichiamo tutte le forme di espressione che mirano a diffondere, fomentare, promuovere o giustificare l’odio, la discriminazione e perfino la violenza verso determinate categorie sociali, come gli stranieri, le minoranze etniche e religiose, le persone LGBTQ, i disabili, le donne, le persone povere, i soggetti marginali. Per le docenti e i docenti di oggi e domani diventa sempre più importante essere preparati a prevenire e contrastare l’insorgere, in classe e fuori, di questo genere di discorsi. Si tratta, dunque, di saper promuovere nelle alunne e negli alunni quelle competenze chiave di cittadinanza che li renderanno sensibili agli effetti negativi dei discorsi d’odio e, dunque, in grado di prevenire e contrastare loro stessi la diffusione di fenomeni di discriminazione e violenza che dai discorsi d’odio possono conseguire.

OBIETTIVO E CONTENUTI

La formazione proposta intende fornire ai docenti strumenti interdisciplinari per individuare i discorsi d’odio e comprenderne i meccanismi e le cause, sia in rete che nella vita quotidiana, sia dentro che fuori la scuola. In particolare, la formazione intende rispondere al bisogno dei docenti di elaborare e mettere in pratica strategie educative efficaci per far riflettere gli alunni sulle motivazioni e sugli effetti dei discorsi d’odio, di cui essi possono essere spettatori, vittime o autori. Tale riflessione può avvenire nelle alunne e negli alunni se il docente stesso è pienamente consapevole dei meccanismi psico-sociali degli stereotipi, dei pregiudizi e delle discriminazioni, se è in grado di inquadrare dal punto di vista sociologico e giuridico i discorsi d’odio, se ha una comprensione adeguata dei nuovi media e delle ragioni che ne fanno un veicolo di ostilità, se ha le competenze per de-costruire le notizie false online che spesso alimentano l’odio, se è in grado di proporre rappresentazioni della realtà e discorsi alternativi – interculturali, nonviolenti, critici – rispetto a quelli che generano ostilità e violenza verso determinati gruppi sociali.

REQUISITI PER L’ISCRIZIONE

Essere docenti di una scuola pubblica o parificata con sede nel territorio della Regione Toscana. La formazione è aperta anche ai docenti con contratti a tempo determinato e ai formatori ed alle formatrici del settore.

DURATA E DATE DEL CORSO

Il corso ha una durata di 20 ore totali e si svolgerà a Pisa lunedì 7, martedì 8 e mercoledì 9 ottobre 2019. La pausa pranzo del martedì e del mercoledì (13-14) sarà offerta dal progetto.

PROGRAMMA

Lunedì 7 ottobre 2019
14.00-18.00
I meccanismi psico-sociali dello stereotipo, del pregiudizio e della discriminazione – Emanuela Nesci, Tavola della Pace e della Cooperazione


Martedì 8 ottobre 2019
9.00-11.00
Identificare, comprendere e contrastare i discorsi d’odio: tra fenomeni e norme – Federico Oliveri, Centro Interdisciplinare “Scienze per la Pace”, Università di Pisa
11.00-13.00 Contrastare i discorsi di odio attraverso un approccio interculturale – Margherita Longo, COSPE Onlus
14.00-18.00
Costruzione partecipata di percorsi educativi per contrastare e prevenire i discorsi d’odio – Margherita Longo, COSPE Onlus


Mercoledì 9 ottobre
9.00-11.00
Nuovi media: come funzionano e perché generano conflittualità – Federico Oliveri, Centro Interdisciplinare “Scienze per la Pace”, Università di Pisa
11.00-13.00 Fake news e fact-checking: lavorare sulle cause dei discorsi d’odio, David Puente, davidpuente.it
14.00-16.00 Laboratori contro le discriminazioni: l’esperienza del Cisp Andrea Valdambrini, Centro Interdisciplinare “Scienze per la Pace”, Università di Pisa; volontari e volontarie del Servizio Civile Universale presso il Cisp
16.00-18.00 Alla radice dei discorsi d’odio: riflettere sul lessico del “razzismo democratico Giuseppe Faso, Associazione Straniamenti

OBBLIGHI DI FREQUENZA E TITOLI RILASCIATI

L’attestato di partecipazione, con annesso riconoscimento dei crediti MIUR, viene rilasciato a fronte di una partecipazione al 75% delle ore di lezione.

SEDE DELLE LEZIONI

Aula Magna Pontecorvo dell’Edificio E – Polo Fibonacci, Largo Bruno Pontecorvo 3, Pisa (https://goo.gl/maps/kY9JakCGDuS6nCNg8)

DOMANDA DI AMMISSIONE

Per iscriversi è sufficiente compilare entro il 2 ottobre il modulo online accessibile a questo link: https://forms.gle/jRVMC4bF53SVZBcSA.

I docenti di ruolo interessati al riconoscimento dei crediti formativi possono iscriversi anche tramite il portale SOFIA, con i seguenti riferimenti: corso n. 33817, edizione di Pisa n. 49353.

NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI

Al corso potranno partecipare al massimo 30 persone.

CRITERI DI SELEZIONE E GRADUATORIE

L’iscrizione al corso avviene in base all’ordine di compilazione del modulo online, fino al raggiungimento del numero massimo di iscritti previsto. Verrà inviata agli iscritti una email di conferma. Nel caso in cui, all’atto dell’iscrizione, sia stato già superato il numero massimo di iscritti, verrà comunicato l’inserimento in una lista d’attesa.

RINUNCE E SUBENTRI

Per motivi di sopraggiunta impossibilità a partecipare al corso, è possibile rinunciare alla propria iscrizione. Dato il numero limitato di posti disponibili, si raccomanda di comunicare tempestivamente la rinuncia alla Coordinatrice didattica (si veda sotto). Le iscrizioni tramite subentro seguiranno la lista d’attesa e verranno comunicate appena possibile.

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace – Università di Pisa Via San Frediano, 20 – 56126 Pisa Tel.: +39 050 2211200 – Fax: +39 050 2210687
Coordinatrice didattica: Lisa Venzi (lisa.venzi@unipi.it)

Qui trovi il link all’evento facebook.

Corso realizzato nell’ambito del Sistema di gestione qualità certificato dalla norma UNI EN ISO 9001:2015