Seminario online “La (bidon)ville jardin” – 1 giugno 2020

Lunedì 1 giugno, dalle 16:15 alle 18:30, sulla piattaforma Microsoft Teams, nell’ambito dei seminari dei corsi di laurea in Scienze per la Pace e del Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace (CISP), si terrà il seminario:

RELATORE: Alessandro Baldassari

TITOLO: La (bidon)ville jardin

DOVE: Aula virtuale Microsoft Teams. (Team 877ZW, codice del team è 9063aiz), I soggetti esterni all’università di Pisa che desiderino partecipare devono inviare una mail alla Prof.ssa Eleonora Sirsi (elonora.sirsi@unipi.it) o alla Prof.ssa Sonia Paone (sonia.paone@unipi.it).

ABSTRACT: Il Coronavirus sembra aver stimolato numerose riflessioni sulle nostre abitudini e sugli stili di vita. Quella che pare scomparsa è una riflessione sul destino ecologico del nostro ambiente e sull’impatto che le aggregazioni umane hanno sul nostro pianeta. Ancora una volta quella tra l’uomo e la natura si configura come una sfida in cui la seconda è destinata a soccombere se si persegue la sopravvivenza dei primi. In questo scenario le città sono ancora un sistema sostenibile? L’evoluzione che hanno subito nella storia ci dice qualcosa sul loro futuro? Gli esperimenti di quartieri in cui si applica l’integrazione tra natura ed architettura sono una prospettiva seria per il futuro o solo un giocattolo per ricchi? Prima della pandemia Pechino si avviava a diventare, nel giro di qualche anno, una città da 130 milioni di persone: è ancora possibile definire città una tale aggregazione? Quali sono, se esistono, le alternative e come contemperare, se possibile, le esigenze di un tetto per tutti, distanziamento ed integrazione sociale?

Alessandro Baldassari Architetto, DSp in Restauro, ha svolto attività di docenza a contratto di discipline legate al restauro in numerose università italiane. Si occupa soprattutto di restauro e riqualificazione urbana, con numerosi progetti in Italia e all’estero. Autore di numerose pubblicazioni, i suoi lavori sono pubblicati sulle maggiori riviste di architettura italiane e nel volume “Alessandro Baldassari – Progetti 1995-2005” Edizioni ETS.